CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

Rifacimento e messa a norma degli impianti elettrici in MT/BT e automazione dell'idrovora pasqualine di Zambana

Localizzazione:
Idrovora Pasqualine nella parte più a sud della p.f. 687/2 in C.C. Zambana I.
Descrizione:
Il progetto prevede il rifacimento completo dell’impianto elettrico dell’idrovora Pasqualine secondo le norme vigenti, potenziandolo per la necessità di costruire nelle vicinanze un nuovo pozzo per l’irrigazione. Verrà con l’occasione effettuata una razionalizzazione dei quadri di comando delle paratoie, adeguato l’impianto di illuminazione normale e di emergenza e installato un impianto antintrusione di rilevamento presenza interna ai locali. Anche se funzionante verrà potenziato l’impianto di messa a terra.

Motivazione:
L’impianto elettrico dell’idrovora è obsoleto e inadeguato essendo stato realizzato da oltre 50 anni, e presenta caratteristiche non conformi alle attuali normative.
Urgenza:
Molto elevata perché è a rischio la sicurezza degli operai consorziali e l’affidabilità dell’impianto è molto ridotta. Eventuali avarie che si potrebbero verificare durante un evento di piena potrebbero non impedire l’inondazione delle campagne limitrofe.
Sicurezza:
Vi è un rischio elevato per gli operai consorziali addetti alla manutenzione e al funzionamento dell’impianto, in quanto l’impianto e privo di alcuni dispositivi di sicurezza elettrici. In particolare la cabina di trasformazione MT/BT non è a norma con la CEI 0-16. Anche i quadri delle pompe non rispettano i requisiti minimi di sicurezza.
Stato di progetto:
Il progetto è stato finanziato dal Servizio Bacini Montani con determinazione del dirigente n. 1182 del 13 dicembre 2012. I lavori sono iniziati il 10 maggio 2013 e si sono conclusi il 10 febbraio 2014.
Costo:
L’importo totale del progetto è di Euro 84'500.00.