CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

ACQUISTO ESCAVATORE TIPO “RAGNO”

Il Consorzio Trentino di Bonifica ha attualmente in gestione quasi 170 km di fosse di bonifica di cui effettua la manutenzione ordinaria e straordinaria, provvedendo allo sfalcio meccanico o manuale dell’erba, allo spurgo di eventuale deposito terroso sul fondo, al consolidamento degli argini, alla costruzione e mantenimento di ponti e strade di servizio, ecc. e 28 impianti idrovori distribuiti lungo la valle dell’Adige.


Grazie al Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Provincia Autonoma di Trento, e all'Operazione 4.3.4 "Bonifica" che contribuisce a raggiungere gli obiettivi della focus area 2A "Migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l'ammodernamento delle aziende agricole, in particolare per aumentare la quota di mercato e l'orientamento al mercato nonché la diversificazione dell'attività" e stato possibile acquistare un escavatore tipo ragno per la manutenzione ordinaria e straordinarie delle fosse pubbliche di bonifica.


Grazie a tali investimenti è stato possibile acquistare un nuovo escavatore ragno che consente di effettuare i lavori di spurgo delle fosse di bonifica operando a cavallo delle stesse e ripristinando le sponde con perfetta livelletta, grazie ad una benna sagomata ed orientabile.


Importo in euro del contributo concesso pari ad Euro 128.428,49 (il 42,980% corrispondente alla quota di cofinanziamento della Ue-Feasr, il 39,914% corrispondente alla quota di cofinanziamento dello Stato e il 17,106% corrispondente alla quota di cofinanziamento della Provincia autonoma di Trento).


Per maggiori informazioni sulle opportunità di finanziamento visitare il sito del PSR www.psr.provincia.tn.it e della Commissione europea dedicato al FEASR https://ec.europa.eu/agriculture/rural-development-2014-2020_it .