CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

Spurgo Fosse di Trento: Lavisotto

Localizzazione

Il tratto della fossa Lavisotto lungo la ferrovia nella zona dal campo C.O.N.I. fino alla Trento-Malè, ad esclusione della zona con i fanghi inquinati delle aree Carbochimica e Sloi.

Descrizione

Il progetto di spurgo del tratto di fossa Lavisotto prevede l’asportazione delle sabbie e dei limi depositati in eccesso sul fondo del canale, e l’eventuale conferimento in discarica previa analisi chimica del materiale. Il tratto più problematico da ripristinare è di circa 700m con circa 1400 m3 di materiale.

Motivazione

Si ha una considerevole riduzione della sezione idraulica utile della fossa, con conseguente riduzione della capacità di invaso e della portata massima fluente.

Urgenza

Elevata perché in caso di eventi meteorici con portate di media entità la fossa rigurgiterebbe l’acqua allagando le strade e gli scantinati degli edifici civili dell’area.

Sicurezza

L’alta probabilità di esondazione di queste fosse combinata alla loro collocazione in una area urbana crea indubbiamente un rischio per danni ad edifici ed infrastrutture ma anche per la l’incolumità delle persone.

Stato di progetto

Il progetto non necessità di particolari autorizzazioni ai sensi delle leggi vigenti ed quindi pronto per essere appaltato in breve tempo.

Costo

L’importo totale del progetto è di circa Euro 90'000.00.