CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

Realizzazione dell'idrovora Taio sulla fossa Alveo di Volano

Localizzazione:
Nella parte terminale della fossa Alveo di Volano prima dell’immissione nel biotopo Taio in c.c. di Volano.

Descrizione:
L’intervento prevede la realizzazione di un’idrovora completamente automatizzata dotata di coclea per il sollevamento fino a 500 l/s, sbarramento con paratoia automatica a monte del biotopo Taio sulla fossa Alveo di Volano. Il tutto alimentato esclusivamente da una linea elettrica. Nel progetto è previsto anche il risezionamento del tratto di fossa a valle dell’esistente idrovora di Castelpietra, ovvero il primo tratto della fossa Maestra di Volano.

Motivazione:
In seguito ai lavori di ripristino e ampliamento del biotopo Taio ad opera del Servizio Parchi e Foreste Demaniali della P.A.T., essendo aumentata la superficie depressa e paludosa, il flusso dell’acqua che risale dalla falda durante le piene del fiume Adige è cresciuto notevolmente e rende praticamente vana la funzionalità dell’esistente idrovora di Castelpietra. Per questo motivo, nasce la necessità di avere un’idrovora a monte del biotopo, che tenga basso in sicurezza il livello delle campagne a monte e che lasci alto il livello a valle.

Urgenza:
Media perché comunque l’idrovora di Castelpietra riesce, almeno in parte, a tenere un livello dell’acqua di sicurezza nelle campagne a monte, ma necessita di un funzionamento prolungato e quindi molto oneroso vista l’ingente quantità d’acqua di falda che entra dal biotopo.

Sicurezza:
La zona menzionata è di tipo agricolo e quindi non è urbanizzata, il rischio di esondabilità può creare problemi per la sicurezza delle campagne.

Stato di progetto:
Solo progetto di massima.

Costo:
L’importo stimato totale del progetto è di circa Euro 250'000.00.