CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

Opera di risezionamento della fossa di Romagnano nel comune di Trento

Localizzazione:
Il tratto della fossa di Romagnano subito a valle del depuratore che continua, dopo la confluenza con la fossa Ischia Perotti, prendendo il nome di fossa Lidorno, fino ad arrivare alla costruenda idrovora di Romagnano in destra Adige. Il tratto di fossa in oggetto inizia dalla p.f. 925/35 e arriva alla p.f.925/155 in C.C. di Romagnano.

Descrizione:
Il progetto prevede l’esproprio di tutto il tratto di fossa menzionato, attualmente interamente privato, comprendendo oltre il fondo anche le scarpate laterali fino al ciglio campagna e l’imposizione di una servitù per una strada di servizio per una larghezza di 3 m. Il risezionamento verrà fatto in modo da avere una sezione adeguata alla portata di progetto di 2400 l/s, con rive del canale inerbite con la pendenza naturale. La strada di servizio sarà resa stabile per il passaggio dei mezzi e i ponti esistenti verranno messi in sicurezza, ripristinando le strutture ammalorate e dotandoli di parapetti a norma ove necessario.

Motivazione:
Il bacino scolante della fossa Romagnano-Lidorno che originariamente era completamente agricolo, sta subendo una serie di interventi di infrastrutturazione quali la costruzione dello svincolo autostradale Trento Sud e la realizzazione della zona artigianale sul conoide di Ravina. Questo comporterà una sensibile variazione sui coefficienti di deflusso e di conseguenza un aumento considerevole della portata massima.

Urgenza:
Elevata perché mentre l’adeguamento della fossa nel tratto a monte è stato fatto e la costruzione dell’idrovora alla foce è in fase di ultimazione, il tratto in oggetto presenta una sezione inadeguata e rende vani i due progetti già realizzati.

Sicurezza:
L’attuale sezione idraulica della fossa in alcuni punti è insufficiente in caso di eventi meteorici importanti, con conseguente rischio di allagamenti delle campagne e di alcuni edifici civili. Inoltre, alcuni ponti sulla fossa presentano una struttura pericolante e/o sono privi di parapetti.

Stato di progetto:
Sono state ottenute le autorizzazioni necessarie e il progetto è pronto per avviare il procedimento di esproprio ed per essere appaltato.

Costo:
L’importo totale del progetto è di Euro 1'100'000.00 di cui 710'000.00 di espropri.