CONSORZIO TRENTINO DI BONIFICA

L’Assemblea degli elettori

L'Assemblea degli elettori è così composta:

sezione prima: tutti i proprietari di immobili (terreni, fabbricati e, in genere, ogni altro immobile come precisato dall’art. 812 C.C. ) agricoli ed extragricoli, privati e pubblici, iscritti nel catasto del Consorzio di bonifica, che godano dei diritti civili e siano obbligati al pagamento dei contributi consortili.
sezione seconda: dai legali rappresentanti dei Comuni ricadenti nel perimetro del Consorzio di bonifica, o loro delegati.

Sono agricoli coloro che, in base al “Piano di classifica”, possiedono in maggioranza terreno agricolo, mentre gli altri sono extra agricoli.
La categoria degli agricoli si divide in due fasce in ragione dell’entità della contribuenza.
Ai fini elettorali, il comprensorio del Consorzio è diviso in due bacini: il bacino nord ed il bacino sud, separati dal torrente Avisio. Ciascuno dei due bacini è a sua volta diviso in due collegi elettorali, per un totale di quattro.
La suddivisione dell’elettorato (Assemblea) e del territorio consente di garantire un Consiglio di Amministrazione rappresentativo delle categorie di consorziati e, soprattutto, delle realtà territoriali delle quali il Consorzio è composto.

Il Consiglio di amministrazione sarà composto di 13 membri.

1)  I 9 consiglieri eletti nell’ambito della sezione prima devono rappresentare:

4 consiglieri il comparto agricolo del bacino nord;
4 consiglieri il comparto agricolo del bacino sud, in ragione di 1 per ciascuna fascia e per collegio elettorale;
1 consigliere per il comparto urbano.

2) I 3 consiglieri eletti nella sezione seconda devono rappresentare i Comuni di entrambi i bacini.

3) Un consigliere è di nomina provinciale.